Domani è già Novembre: la Fine del Piano Casa si Avvicina

Mancano pochi mesi alla scadenza del Piano Casa Sardegna 2014. Ad oggi, nessuna proroga all’orizzonte …

Mancano 6 mesi al termine di presentazione delle domande per poter ampliare la propria unità immobiliare. Ad oggi, nessuna proroga all’orizzonte

tempo … non sembra, ma passa …

La finestra temporale per poter ampliare la propria unità immobiliare con il “Piano Casa Sardegna” sta giungendo ormai al termine.

Oramai ci eravamo abituati ad attendere la scontata proroga, e abbiamo dato per assunta come definitiva la legge Piano Casa della Sardegna; e invece, pare che questa volta sia proprio giunta al suo termine.

Ricordiamo, infatti, che il Piano Casa è un provvedimento di natura straordinaria (e come tale, con data di scadenza!) per il rilancio dell’edilizia abitativa; e che la legge piaccia o no, il suo scopo principale (quello di rilanciare … o meglio “smuovere” … il settore dell’edilizia) l’ha ottenuto.

Ma che succede al di là del mare?

Mentre per alcune regioni, la legge straordinaria per il rilancio del settore edilizio è giunta al termine, altre  regioni che da sempre sono più organizzate e lungimiranti l’hanno prorogata al 2017, con la proposta di renderla strutturale, senza alcun termine.

E con ampliamenti volumetrici significativi, proprio per incentivare un rinnovamento del tessuto urbano per il miglioramento (conseguente) anche della qualità abitativa.

E al di qua del mare?

Nulla. Tutto Tace.

L’unico articolo apparso qualche mese fa sull’Unione Sarda riporta un’intervista dell’attuale Assessore all’Urbanistica Cristiano Erriu nel quale (per dirla in breve), pur velatamente apprezzando lo spirito di riqualificazione edilizia e risparmio energetico contenuti nelle varie versioni del piano casa, non parla nè apre uno spiraglio per una possibile proroga.

krzywy_domek

non c’entra niente con l’articolo … ma quanto mi piace!

Detto questo, onde evitare lo sprint finale alla scadenza di novembre 2014, il nostro consiglio è (ovviamente) quello di presentare la pratica di Dichiarazione Inizio Attività ben prima della sua scadenza.

Perchè?

E’ molto semplice.

Presentare la pratica l’ultimo giorno utile è sempre una scommessa: un vizio di forma dovuto alla fretta può rappresentare un valido pretesto per determinare l’inefficacia o esprimere un diniego all’intervento proposto..

Tutto questo perchè, qualora abbiate necessità, rimaniamo a disposizione per una verifica di fattibilità di intervento e un preventivo per la realizzazione dell’opera.

Manca veramente poco, quindi, contattateci senza indugi

 

Enrico Craboledda

 

Altri Articoli