Il Piano Casa Sardegna è Costituzionale: è il Parere della Consulta

La Consulta si pronuncia sui dubbi di costituzionalità del Piano Casa sollevati dal Procuratore della Repubblica di Oristano che riconosce e conferma le “potestà su urbanistica, edilizia, ordinamento enti locali” della Sardegna

piano casa sardegna costituzionale parere consultaLa Consulta si pronuncia sui dubbi di costituzionalità del Piano Casa Sardegna sollevati dal Procuratore della Repubblica di Oristano che riconosce e conferma le “potestà su urbanistica, edilizia, ordinamento enti locali” della Sardegna.

Facciamo un po’ di chiarezza, e ripartiamo dai fatti iniziali.

Nel 2009, immediatamente dopo la pubblicazione del “primo” Piano Casa Sardegna, il Procuratore della Repubblica di Oristano aveva sollevato i primi dubbi sui limiti legislativi in materia, a suo avviso superati.

Dubbi che, nel dicembre 2011 (immediatamente dopo la pubblicazione della Legge Regionale 21/2011), sono maturati in un quesito di legittimità posto alla Consulta: il quesito riguardava un caso specifico di ampliamento volumetrico che un privato cittadino realizzava ai sensi del Piano Casa Sardegna, parallelamente finito nelle aule dei tribunali.

Secondo il Procuratore, l’articolo 2 della Legge Regionale 4/2009 avrebbe potuto costituire una violazione dei poteri di progettazione urbanistica in capo ai Comuni, a cui, per l’appunto,  il piano casa prevede la deroga.

La Consulta ha (finalmente!?) chiarito il dubbio sollevato rispondendo che :

Deve  escludersi che la norma censurata (ndr. Piano Casa Sardegna)  violi gli articoli e 117 della Costituzione e 3 dello Statuto speciale della Regione, in ragione del suo asserito contrasto con il “sistema della  pianificazione”, che assegna in modo preminente ai Comuni, quali enti locali più vicini al  territorio, la valutazione generale degli interessi coinvolti nell’attività urbanistica ed edilizia

Questo parere chiarisce, però, unicamente i dubbi sulla costituzionalità del Piano Casa Sardegna e sui confini (rispettati, secondo la Consulta) legiferativi dell’amministrazione regionale.

Rimangono ancora aperti i ricorsi dello Stato Italiano su alcune parti del Piano Casa Sardegna, presentati e ancora in attesa di giudizio (sono passati solo 3 anni! La pronuncia arriverà probabilmente dopo la scadenza del Piano Casa Sardegna prevista per novembre 2014)

Per un approfondimento sulla decisione della Consulta, vi consiglio di leggere un articolo uscito sulla Nuova Sardegna del 08/04/2014

http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2014/04/08/news/la-consulta-valide-per-il-piano-casa-le-norme-regionali-1.9010475

 

Enrico Craboledda

 

Altri Articoli