Tempus Regit Actum … Atto Secondo

“L’Amministrazione deve applicare la normativa vigente al momento della propria decisione”

Voglio ritornare sul concetto, già espresso in questo articolo, del Tempus Regit Actum.

Ho sciupato il tempo, e ora il tempo sciupa me. William Shakespeare

Non per masochismo, ma perché negli ultimi tempi sto ricevendo diverse email sull’argomento.

Per citarne una:

buongiorno mi chiamo __________

volevo chiederLe se la nuova legge per il piano casa prevede l’attuazione in retroattività.

Ho presentato la domanda nel dicembre 2014 e il comune di __________ mi ha risposto solo qualche tempo fa che la legge regionale è retroattiva e quindi non può essere rilasciata alcuna concessione.

Il progetto per l’aumento di cubature è stato presentato per un locale seminterrato con n 2.70 m. con due lati a vista e altri due attorniati da un cavedio di 2. m

Dalle poche informazioni fornite, capiamo che si tratta, quasi certamente, di un intervento ai sensi dell’articolo 15.bis della L.R. 4/09 (“Vecchio Piano Casa“), che come sappiamo rientra tra gli articoli abrogati dal comma 3 dell’articolo 44 della sopraggiunta L.R. 8/2015 (“Nuovo Piano Casa Sardegna“)

megafonoProverò a rispondere qui, per tutti.

E lo faccio, con l’aiuto di una recente sentenza del TAR Sardegna N. 01242/2015 che si è pronunciato in materia proprio su un caso simile, per l’entrata in vigore della L.R. 8/2015, citando il concetto del Tempus Regit Actum, ripreso da una sentenza del Consiglio di Stato .(Consiglio di Stato, Sez. IV, 12 marzo 2015, n. 1313)

Il Caso

Richiesta di recupero ai fini abitativi di un sottotetto, ai sensi dell’articolo 15 della L.R. 4/09.

Non ha ottenuto concessione, per vari motivi, entro l’entrata in vigore della L.R. 8/2015, che come sappiamo ha abrogato l’articolo 15 della L.R. 4/09.

Dalla sentenza si legge

… il procedimento amministrativo è retto dal principio tempus regit actum, dovendo perciò l’Amministrazione applicare la normativa vigente al momento della propria decisione …

Per rispondere ai vari quesiti, quindi:

  • La legge è retroattiva?
    • No. La concessione sarebbe potuta essere rilasciata prima dell’entrata in vigore della L.R. 8/2015
  • Il comune può non rilasciare il permesso di costruire oggi ai sensi degli articoli 13.bis, 15 e 15bis della L.R. 4/09?

Non possiamo far altro che prenderne atto.

Dura Lex, Sed Lex.

 

Ing. Enrico Craboledda

 

 

Altri Articoli